Borse Uomo: evoluzione delle ricerche online dal 2015 a oggi

Borse Uomo: evoluzione delle ricerche online dal 2015 a oggi
Borse Uomo: evoluzione delle ricerche online dal 2015 a oggi

Gli analisti di Lyst, piattaforma globale di ricerche di moda, hanno registrato un vertiginoso aumento di ricerche per borse maschili (+12%) a livello globale nei primi sei mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. Nonostante la crisi sanitaria, le ricerche non si sono arrestate e hanno subito un radicale cambio. Abbiamo, dunque, deciso di analizzare l’evoluzione di questa categoria dal 2015 al 2020.

Quanto gli uomini sono disposti a spendere? 

La spesa media per ordine per la categoria di borse da uomo era di 500 dollari nel 2015 e 2016. Le borse erano maggiormente di luxury brand o marchi di nicchia con loghi, texture e colori riconoscibili. Dal 2017, la spesa media è scesa con l’arrivo dello streetwear e la crescita delle vendite per brand più mass market. Dalla fine del 2019, la spesa media mostra segni di crescita in quanto gli utenti stanno ricercando maggiormente borse vintage di brand iconici. 

Italiani? Divisi tra Nord e Sud

In Italia, il marchio più popolare è Burberry per questa categoria anche se ci sono molte differenze tra Nord e Sud Italia. Il Nord preferisce brand più sostenibili e streetwear mentre il Sud ricerca maggiormente brand storici del lusso con pattern scuri e loghi più evidenti. Il Sud Italia spende in media maggiormente per la categoria borse maschili rispetto al Nord.